.
Annunci online

 
uic 
Meglio rissose che alghe sintetiche: solo le caramelle sono dolci con tutti
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  online
Chiedetele la vibroguida
Lo strano caso della bionda intelligente
L'orso salento-padano
E' lui, è lui
  cerca

 

ASTENERSI PSICOPATICI

Blog interdetto a necrofili, fascisti, omofobi, donne frustrate, noiosi, fidanzate gelose, misogini, amiche e amici delle donne frustrate, deficienti, democristiani, sgrammaticati, petulanti, sposati infelici, integralisti religiosi, beoti maschi, benestanti, paranoici, antiabortisti, mostri, bugiardi, mitomani, donnette, pseudo esseri, antipatici, ignobili, doppiogiochisti, permalosi, portatori di faccine, spammatori, esseri con le unghie nere, assenteisti, spergiuri, indossatori di bordeaux, scrittori di po' e di dà e di qual è incapaci, soggetti convinti che le scarpe debbano essere comode e servano per camminare.

Leggere questo blog non è un bisogno fisiologico! 
Ma crea dipendenza


Copyright by Uic & Sabbia.ilcannocchiale.it

 




L'amore (così almeno se lo figura lei) è roba per gente decisa a sopraffarsi a vicenda, uno sport crudele, feroce, ben più crudele e feroce più del tennis!, da praticarsi senza esclusione di colpi e senza mai scomodare, per mitigarlo, bontà d'animo e onestà di propositi.

[G.B. Einaudi, Il giardino dei Finzi Contini]

Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità. E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce a immaginarsi il desiderio. Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti. Sapevo che prima o poi l'avrebbe fatto lei. E lo ha fatto. E' scoppiata tutto d'un colpo.

[A.B. Feltrinelli, Oceano Mare]

Ma lei è contento?
Molto. Anche se la contentezza è un lavoro. L'amore è un lavoro, e non è part-time. Roba da professionisti. L'amore è annoiarsi, sentirti dire non ti comporti bene, sei uno stronzo. L'amore è anche essere spenti, è sapere come si trasformano gli anni, che cosa diventa la passione, saperla riaccendere, saper convivere se si è spenta. L'amore è tanti cazzi, ma tanti...

[S.C. Vaniity Fair]

Gravity is not responsible for people falling in love.

[A.E.]

Mi riconosci ho le scarpe piene di sassi, la faccia piena di schiaffi, il cuore pieno di battiti, gli occhi pieni di me.

[L.C]


Mano. La mia, almeno.         


 

Borsa. La mia, almeno.




- Scommetto che sei una ragazza di un certo tipo, - disse Checkers.
- Lo siamo tutte, - rispose Donna.
- Scommetto che sei quel tipo di ragazza che se sta camminando per strada e passa uno con una macchinazza e le urla qualcosa tipo 'Ehi, bella gnocca' non sorride nemmeno.
- Probabile.
- E scommetto che se quello diventasse volgare e dicesse che forse potreste combinare qualcosa, continueresti a non sorridergli. Saresti troppo sofisticata per lui.
- Giusto, di nuovo.
Checkers diede una manata al piano del tavolo. - Cristo! - esclamò a voce alta. Sembrava arrabbiato.
Donna ne fu sorpresa. Pensava stessero facendo conversazione.
- Cristo! - ripetè Checkers. - Ma chi cazzo vi credete di essere, voi donne?
Donna aggrottò le sopracciglia.
- Pensate che gli uomini siano raffinati? Pensate che moriamo tutti dalla voglia di farvi la corte? Di portarvi fuori a cena e di fare conversazione? Cristo! [...] Ma non capite? - Gli occhi di Checkers erano incollati a quelli di Donna. - Non capite proprio la perfezione di un 'Ehi, bella gnocca' detto da un uomo che non ha altro da dire?


[D.S., Einaudi, Baciarsi a Manhattan]




 

Diario | I subumani | Il bestiario | La Strega consiglia | Chiavi (in senso oggettistico) | Il mio meglio (pare) | Nuovo testa i lettori |
 
Diario
1visite.

23 febbraio 2009

news dalla luna

Col mio AM.
Io: il riassunto del mio fine settimana è: anche senza i codini rimorchio che è un piacere e uno mi ha chiesto se fossi CELIBE e io ho ripensato al concetto di tortura corporale per punirlo.
AM: madò attiri una bella fauna però. Selezionatissimi; c'era una baraccopoli lì vicino?
Io: esco fuori a fumare con BB, estraggo una sigaretta e in pratica per un millimetro il tipo del CELIBE non dà fuoco ai miei capelli.
AM: vabbè ma è decisamente maldestro, direi. Potrebbe essere il tuo tipo.
Io: non direi: si è autocombustolizz... sì, insomma è imploso autonomamente. Continuo. Il tipo che la scorsa settimana mi ha dato della diva mi ha trovata e incredibilmente si ricordava pure com'ero vestita. È piuttosto strano, miniaturizzato ma molto molto carino. Ha 32 anni, fa il grafico, sa cos'è un editor e mi ha detto che ho la faccia da commessa, il che mi ha fatta molto ridere.
AM: azz, bella uscita.
Io: vabbé, dai, ma mica si può pretendere l'originalità! Il punto è che io non voglio uscire con uno che ci mette più tempo di me a pettinarsi.
AM: cosa ha in testa?
Io: ha tutti i capelli tipo come la torre di Pisa sparati in alto e tendenti a sinistra.
AM: stai scherzando? chi è il bassista dei Clash?
Io: beh, meglio i Clash dei Kiss, comunque.
AM: senza dubbio, a parte i problemi di droga. Ma che capelli ha veramente?
Io: diciamo che vicino al cranio sulla fronte ha una frangetta diagonale schiacciata.
AM: oddio santo, ma da dove esce fuori, un po' emo un po' punk? se avesse 16 anni nulla da ridire...
Io: mannò emo no, comunque poi c'è quella specie di ciuffocresta diagonale (come la frangia) e tendente a sinistra. Per il resto è strano.
AM: per il resto? dalla tua descrizione sembra Super-Slot versione punk.
Io: noo! i Goonies noooooooooo. Comunque è magrino.
AM: Super-Slot con una tenia.
Io: mah... sta di fatto che poi mi ha detto che però dimostro al massimo 24 anni. E quindi ha riacquistato punti, diciamocelo.
AM: vabbe dai questa è la battuta più scontata da farsi: un uomo lo direbbe anche alla Sora Lella che dimostra di meno anni.
Io: uff, nemmeno tu capisci che l'ego è come una pianta che va alimentata sempre, mica solo con la Perrier, anche con la pioggia! Comunque lui mi dice di averne 32 e a parte alle sfilate di Milano moda o al Plastic o al Leonkavallo io non ho mai visto gente adulta con quei capelli.
AM: almeno dopo il '77 neanche io. Oddio mi stai mettendo troppa curiosità. Ti prego fagli una foto!
Io: ok, gli farò una foto. Comunque poi lui inizia con un pippone pazzesco sul fatto di dimostrare meno (molto meno) della sua età. E in effetti  sembra poco più che maggiorenne. Io dico: maddai, è una figata, a 40 ne dimostrerai 25 e lui: sì, ma adesso con me ci provano le diciannovenni.
AM: cazzo, il massimo.
Io: infatti. Gli dico: mi sembra solo culo. E lui dice: ma io cerco una donna di almeno 25 anni, adulta, con una faccia da commessa stronza.
AM: aberrante.
Io: comunque l'ha detto ridendo.
AM: eh certo, quello è il trucco: provarci ridendo. Va bene meglio lui di tanti altri ultimi, in effetti. Almeno fino a quando non vedrò la sua foto.
Io: ah, aveva la cravatta country.
AM: vabbe dai, questo aveva appena finito di girare una comparsata per il seguito di Qualcuno volò sul nido del cuculo.
Io: sai che, ora che ci penso, mi sono sfuggite le scarpe?
AM: beh quasi mi deludi. Quello per te dovrebbe essere come le tette per un uomo: la primissima cosa.
Io: credo che inconsciamente fossi spaventata all'idea di scoprire che avesse i tacchi.
AM: vabbe dai sempre più mostruoso. Ora anche Berlusconi ci vedo; è la fine. Almeno è simpatico però, ne sono certo.


sfoglia
gennaio        marzo